Cambia a tavola

cambia a tavola venezia ambiente

Sensibilizzazione in tema di rifiuti per le sagre e gli eventi

 

Il Consiglio di Bacino Venezia Ambiente tra i propri obiettivi ha quello della sensibilizzazione degli utenti verso la diminuzione della produzione di rifiuti, per promuovere questo tema da alcuni anni si incentivano comportamenti che permettano di diminuire, riutilizzare e valorizzare i rifiuti producendone di meno e recuperando e smaltendo quelli prodotti, anche in occasione delle sagre e degli eventi sul territorio!

 

Queste attività rientrano fra le attività che la Regione Veneto affida ai Consigli di Bacino, che secondo la Legge Regionale 3 del 2000 e la successiva 52 del 2012, per la creazione di iniziative e campagne di comunicazione e informazione rivolte ai cittadini che, in collaborazione con la Regione, le Province e i Comuni, hanno lo scopo di promuovere un cambiamento nei comportamenti e nelle attività di tutti i giorni per ridurre la produzione di rifiuti, adottare soluzioni di ri-uso, recupero, smaltimento e valorizzazione.

 

cambia a tavola banner corpus domini

 

Che cosa è "Cambia a Tavola!"?

Il progetto "Cambia a Tavola!" fa parte delle campagne educative che da anni il Consiglio di Bacino Venezia Ambiente mette in atto per incentivare comportamenti attenti e responsabili verso l'ambiente, con l'obiettivo di ridurre la produzione in volume di rifiuti e di valorizzare quelli prodotti attraverso un loro corretto recupero e smaltimento.

 

Il progetto, è nato a partire dal 2006 con il sostegno dell'allora Provincia di Venezia (oggi Città Metropolitana di Venezia) e l'AATO (Autorità di Ambito Territoriale Ottimale) Venezia Ambiente, dal 2015 Consiglio di Bacino Venezia Ambiente, in collaborazione con la Pastorale degli Stili di Vita della Diocesi di Venezia e la Cooperativa MagVenezia.

 

Nello specifico l'iniziativa ha lo scopo di incentivare l’uso di stoviglie lavabili al posto dell’usa-e-getta durante il periodo delle sagre, fiere e manifestazioni nel territorio della città metropolitana di Venezia, per sensibilizzare le persone da un lato sulla riduzione della produzione di rifiuti, evitando l'utilizzo di prodotti monouso e dall'altro sulla corretta raccolta e divisione dei rifiuti in base alle loro caratteristiche, per semplificarne il riciclo e lo smaltimento.

 

cambia a tavola banner asseggiano

 

Come funziona "Cambia a Tavola"?

L'iniziativa prevede la fornitura, alle feste e sagre paesane che ne facciano richiesta, di materiali di proprietà del Consiglio di Bacino quali stoviglie lavabili (piatti, posate e bicchieri), lavastoviglie professionali fornite complete di detersivo, tovagliette, buste portaposate, banner illustrativi e materiali di comunicazione, in modo da un lato di poter limitare i costi per le forniture e dall'altro di abbattere in modo considerevole la mole di rifiuti che verrebbero prodotti con materiale usa-e-getta in alternativa a quello riutilizzabile fornito.

 

Oltre quindi a mandare un messaggio educativo verso l'abbandono di soluzioni del tipo usa-e-getta in favore dell'adozione di materiale riutilizzabile, agli organizzatori delle sagre viene offerta una valida opportunit√† di¬†risparmio economico in quanto l'accesso al progetto √® gratuito, non vi √® una consegna a pagamento ma il versamento di un contributo proporziale al periodo di custodia del materiale,¬†questo per le risorse messe a disposizione dal Consiglio di Bacino Venezia Ambiente.¬†Il materiale dato in comodato¬†pu√≤ essere utilizzato da pi√Ļ sagre e manifestazioni durante l'anno, riducendo cos√¨ notevolmente la produzione di rifiuti.

 

Nello svolgimento dell'iniziativa il ruolo dei Comuni del territorio è fondamentale, sia per fare da collante fra Consiglio di Bacino Venezia Ambiente e organizzatori che per promuovere e sostenere l'iniziativa all'interno del territorio di riferimento della Città Metropolitana di Venezia.

 

Una volta riconsegnati, finito il loro utilizzo, i materiali messi a disposizione vengono riposti presso magazzini della Città Metropolitana, MAGVenezia e MICRO.MAG, pronti per essere rimessi a disposizione di altri eventi e conservati in modo da preservarli nel tempo. 

 

cambia a tavola festa del pesce chioggia

 

Come viene gestito il progetto "Cambia a Tavola"?

Il Consiglio di Bacino, attraverso un bando pubblico, individua un gestore (vericandone i requisiti come da art. 80 del D.lgs. 50/2016) che si occupi di:

 

  • Dare un supporto per l'accoglienza delle richieste e le informazioni necessarie agli organizzatori delle sagre ed eventi
  • Valutare i bisogni e le necessit√† di materiale di ogni sagra e manifestazione
  • Gestire la¬†fornitura, il controllo, la manutenzione¬†e il recupero delle stoviglie e del materiale presso i richiedenti
  • Formare i volontari delle sagre e manifestazioni per il corretto utilizzo dei dispositivi messi a disposizione
  • Affiancare gli organizzatori nuovi entranti attraverso la collaborazione con¬†i gi√† aderenti
  • Gestire un servizio di lavapiatti e supporto per le sagre e manifestazioni¬†di prima adesione e/o di grande affluenza
  • Installare¬†un'isola ecologica dove non vi sia adesione di tutti i materiali lavabili
  • Realizzare¬†punti informativi sull'iniziativa¬†presso i luoghi degli eventi

 

cambia a tavola isola ecologica glass art

 

Quali sagre e manifestazioni aderiscono a "Cambia a Tavola!"?

A partire dal 2006 le sagre e le manifestazioni che hanno aderito a "Cambia a Tavola!" sono le seguenti:

 

Camponogara:

Sagra di Pentecoste (Campoverardo), S. Giovanni Battista - Festa del Vino (Premaore)

Ceggia:

Festa chiusura anno scolastico

Cinto Caomaggiore:

Festa delle Risorgive

Chioggia:

Cena Gustabili, Festa Convivium (Sottomarina), Festa S. Giovanni Battista (Borgo San Giovanni), Sagra del Pesce

Concordia Sagittaria:

Fiera di Santo Stefano

Dolo:

Festa Annuale di soci e simpatizzanti APS Il Portico ONLUS

Eraclea:

Giornata Ecologica

Fossò:

Festa democratica, Festa della famiglia, Sagra di San Giacomo (Sandon)

Martellago:

Mostra del Radicchio, Natale di Beneficienza (Maerne)

Meolo:

Fuoco d’autunno (Marteggia)

Mira:

Bazar di Natale (Oriago di Mira), Festa di chiusura anno scout, Festa della Donna - Hilarius, Festa di Primavera (Oriago), Marano in festa (Marano Veneziano), Olimpiadi (Oriago)

Mirano:

Festa Natività della Beata Vergine Maria (Zianigo), Festa San Leopoldo Mandic

Mogliano Veneto:

City of Good (Marocco), Sagra Parrocchiale di Mazzocco (Mazzocco)

Musile di Piave:

Cena di Beneficenza (Croce), Sagra Madonna del Carmine (Croce)

Noale:

Palio di Noale Contrada del Gato, Pranzo Comunitario, Sagra del Carmine (Cappelletta)

Pianiga:

Mosaico di Popoli (Cazzago di Pianiga), Festa Insieme (Cazzago di Pianiga), Festa di S. Giovanni Battista (Mellaredo), Sagra Parrocchiale (Cazzago di Pianiga)

Portogruaro:

Cena comunitaria, Santa Rita da Cascia

Quarto d’Altino:

Festa sostegno missioni Pime (Trepalade)

Salzano:

Festa dei Patroni (Robegano), Sagra dell’Assunta (Robegano), Sagra S. Bortolo, Sagra della Zucca

San Donà di Piave:

Festa Madonna della Cintura (Grassaga), Festa Madonna del Colera (Chiesanuova), Fiera del Rosario, Sagra Parrocchiale Chiesanuova (Chiesanuova)

Santa Maria di Sala:

Festa di San Luigi (Caltana)

Scorzè:

Festa della Madonna Addolorata (Peseggia), Festa dei popoli, Sagra Parrocchiale di Scorzè, Sagra di S. Benedetto Abate

Spinea:

Fiera di Spinea, Sagron di Crea dell’Immacolata (Crea), Sagre del Graspo de Ua

Teglio Veneto:

Festa Country, Palio dei Mussi, Palio Tegliese, Sagra del Lengal (Suzzolins)

Venezia:

Asseggiano in Festa (Asseggiano), Catene in Festa (Marghera Catene), Cena degli Amici della Colazione (Marghera), Cena GAS di Marghera, Cena gruppo Venezia Balla (Marghera), Fuoco d‚ÄôAutunno (Marghera), Festa campestre (Murano), Festa della Comunit√† (Mestre),Festa del 1¬į maggio (Marghera), Festa del Peocio agli Alberoni (Alberoni), Festa di Primavera (Marghera), Festa di S. Marta, Festa di San Martino (Zelarino), Festa di Natale (Marghera), Festa del villaggio (Mestre), Progetto inclusione sociale Roof Garden, Sagra di Carpenedo (Carpenedo), Sagra di Cipressina,¬†Sagra del Pastisso (Cipressina), Sagra paesana S. Lucia (Zelarino), Sagra dea Sbrisa (Tessera), S. Maria della Pace (Mestre Bissuola),¬†Slow Food Day: Disco Soup (Mestre),¬†Varie cene e pranzi organizzati dalla Cooperativa Forte Carpenedo (Carpenedo),¬†Youngrest (Cipressina)

Vigonovo:

Sagra paesana, Sagra Settembrina (Tombelle)

 

 cambia a tavola forte mezzacapo

 

Modalità e numeri di adesione per "Cambia a Tavola!"

Negli anni la proposta verso gli organizzatori si è evoluta, offrendo 3 differenti modalità di adesione all'iniziativa:
 
  • Modalit√† tutto lavabile: con fornitura di stoviglie e lavastoviglie
  • Modalit√† parzialmente lavabile: piatta usa e getta (con preferenza verso soluzioni compostabili), posate lavabili e lavastoviglie‚Äč

‚Äč

‚ÄčCon la partenza del 2006 le sagre e manifestazioni¬†che parteciparono erano 14, oggi a regime sono in media almeno 50, di cui la maggiorparte, a partire dal 2008, aderisce alla modalit√† "tutto lavabile".

 

Un'adesione di questo tipo consente di gestire in modo adeguato numeri di coperti complessivi nell'ordine dei 185.000 per ogni anno di "Cambia a Tavola!", risparmiando la bellezza di circa 15,5 tonnellate di rifiuti!

 

cambia a tavola banner sandon

 

Obiettivi di "Cambia a Tavola!" per il triennio 2019-2021

Il Consiglio di Bacino Venezia Ambiente, nel mantenere attivo il progetto "Cambia a Tavola!" rinnova e allarga nel tempo gli obiettivi, per essere rivolto sempre al futuro e alle nuove sensibilità in tema di informazione e comunicazione in materia di rifiuti e prevenzione. Per il Triennio 2019-2021, erano stati fissati prima dell'avvento della pandemia da Covid-19, una serie di attività e nuovi obiettivi.
 
Già a febbraio 2019, con la delibera numero 2 del 14.02, l'Assemblea di Bacino aveva confermato il rinnovo dell'iniziativa all'interno del Piano delle attività triennale, confermando l'attività per ognuna delle annualità previste data l'importanza del tema della riduzione della produzione e del corretto conferimento dei rifiuti per l'ente.
 
La pianificazione triennale prevedeva di introdurre alcuni elementi di novità rispetto a quelli portati avanti nel tempo quali:
 
  • Attivare dei rapporti di collaborazione con associazioni giovanili per impiegare i ragazzi come ambasciatori del messaggio dell'ente, stabilendo una loro presenza alle sagre in supporto all'utenza sul tema della corretta raccolta differenziata nell'isola ecologica presente
  • La fornitura di contenitori/family bag in materiale eco-compatibile per portare a casa il cibo avanzato (evitando cos√¨ anche gli sprechi)
  • La distribuzione nel sito dell'evento di acqua e bevande con la formula del vuoto a rendere

 

Nonostante l'emergenza Coronavirus abbia stravolto la pianificazione delle attività, questi obiettivi saranno mantenuti e implementati nel corso della nuova pianificazione, tenendo conto anche dei cambiamenti che ha imposto la pandemia nelle abitudini di tutti, anche nella produzione e nel corretto conferimento di nuove tipologie di rifiuto, come le mascherine.