15/09/2016 - Comunicato stampa: Cessione quota del 40% di Veritas in Ecoprogetto: la posizione del Consiglio di Bacino

Cessione quota del 40% di Veritas in Ecoprogetto: la posizione del Consiglio di Bacino

Con riferimento alla notizie apparse sulla stampa odierna in merito ad un’asserita posizione favorevole del Consiglio di Bacino Venezia Ambiente in ordine alla realizzazione di un nuovo termovalorizzatore a Marghera, è doveroso precisare quanto segue:

  • Il Consiglio di Bacino Venezia Ambiente, Ente delegato all’organizzazione del servizio rifiuti nei 45 Comuni del Bacino rifiuti Venezia, non ha ancora espresso alcun riscontro a Veritas in ordine al progetto di cessione di una quota del 40% in Ecoprogetto Srl, la societĂ  proprietaria degli impianti di Marghera per il trattamento dei rifiuti indifferenziati raccolti nel Bacino, di cui comunque Veritas manterrebbe la quota di maggioranza assoluta;

  • Il tema è stato discusso in una riunione del Comitato di Bacino del 12 settembre scorso, con l’esigenza di alcuni approfondimenti tecnici, ad esito dei quali sarĂ  comunicato il riscontro sui profili di nostra competenza al Comitato dei Comuni soci di Veritas, a cui spetta la decisione finale in ordine all’autorizzazione dell’operazione.

  • In particolare il Consiglio di Bacino si esprimerĂ  con riferimento all’obiettivo strategico di garantire continuitĂ  nel lungo termine alla capacitĂ  degli impianti di Ecoprogetto di valorizzare energeticamente in loco i rifiuti indifferenziati raccolti nel bacino Venezia, perseguendo l’autosufficienza del Bacino nello smaltimento “a km zero” dei propri rifiuti indifferenziati e minimizzando ulteriormente il giĂ  limitato conferimento in discarica

  • Rientra poi nella competenza del Consiglio di Bacino il monitoraggio dei costi di trattamento dei rifiuti indifferenziati conferiti ad Ecoprogetto da Veritas e dagli altri gestori del servizio rifiuti operanti nel Bacino, per i loro impatti sulle tariffe applicate all’utenza

  • Non rientra invece nelle competenze del Consiglio di Bacino l’autorizzazione alla realizzazione di nuovi impianti a Marghera, che dovrĂ  venir eventualmente richiesta all’Amministrazione Comunale ed alle altre autoritĂ  competenti in materia ambientale, semprechĂ© in futuro se ne ponesse la concreta esigenza, che al momento non ci risulta esser stata posta come condizione per l’acquisto della quota di Ecoprogetto

  • In ogni caso resterĂ  prioritario per il Consiglio di Bacino l’obiettivo strategico di contenere la produzione di rifiuti indifferenziati nel Bacino veneziano, incentivando ulteriormente la raccolta differenziata che comunque ha giĂ  raggiunto nel nostro territorio livelli di primato nazionale, grazie al quotidiano impegno dei cittadini ed all’efficiente organizzazione dei gestori

Il Presidente

(Giorgio Talon)

 

 

 

 

 

Venezia, 15 settembre 2016